SCREEN

Layout

Cpanel

Colla 21

 

colla cianoacrilicata
COLLA 21
distribuita da 21nord s.r.l.

Colla21 0

Ero nel laboratorio di Ape quando, per la prima volta, ho visto questa colla.
Lui l'ha utilizzata per tutt'altro ma essendo un tyier me l'ha subito fatta notare. *8))
"... Una colla cianoacrilica prodotta in Italia da due giovani imprenditori, per la precisione due torinesi. Il costo è estremamente competitivo, ed una colla ad altissima resistenza, trasparente indeformabile, resistente all'acqua, attacca su tutti i materiali (ndr. eccetto PE, PP, Teflon), dovremmo provarla anche per le mosche!!" *8)) 
Per cui, viste le premesse, ho subito cercato un contatto per vedere se era possibile testarla nel campo del flytying e del rod making.
La curiosità scaturiva anche dalla dichiarazione del produttore "la colla che non secca" affermando così che questa colla non si sarebbe seccata nel flacone e che sarebbe stato possibile usarla fino all'ultima goccia!
Sappiamo tutti come "spesso" le colle cianoacriliche si seccano facilmente nel loro contenitore solidificandosi sempre nel momento del bisogno.*8((
Ma com'è possibile che questo cianoacrilico non secchi nella boccetta?? 
La spiegazione è semplice: è un cianoacrilato anaerobico per cui cristallizza in mancanza di ossigeno e la sua composizione chimica lo rende molto più sensibile all'ossigeno per cui ne basta poco per ché non reagisca.
Questa caratteristica, a noi, è molto utile in quanto ci permette di poter lavorare con la dovuta calma senza l'assillo che la colla cristallizzi.
Ma non solo, lasciare il contenitore aperto anche per un bel po' di tempo non è più un problema. Diventa possibile lasciarne una dose in un tappo delle bottiglie di plastica (n.d.r spesso sono realizzate in PE) per poterla utilizzare per tutta la sessione di costruzione trovandola sempre liquida. 
Perché le gocce diventino inutilizzabili dovranno passare delle ore.
Ma basta spalmarne un po' di colla 21 sulla superficie che vogliamo incollare, accostare la controparte e la colla indurisce rapidamente.
Gentilmente i produttori, anche incuriositi per quest'ambito di utilizzo a loro sconosciuto (la PAM), ci hanno donato alcuni flaconcini che prontamente ho distribuito tra alcuni costruttori che si sono resi disponibili a testarla per noi.

 

Colla21 11

 Modalità di applicazione:

1 - Prima dell'utilizzo è consigliato pulire, sgrassare e asciugare bene le superfici da incollare. 
2 - Applicare un velo di adesivo solo su una delle due parti - 1 goccia per 2 cmq circa. Una quantità eccessiva non solo è inutile ma ritarda l'indurimento. 
3 - Tenere unite le due parti facendo pressione almeno per 15 secondi. 
4 - Indurimento totale dopo 24 ore a 25°C. Non utilizzare per saldare contenitori per alimenti.

 

I flaconcini fornitoci sono quelli da 20 gr e non sono sicuro che tester siano riusciti a finirli nel tempo lasciato loro a disposizione (circa un mese) per provare la colla per cui l'affermazione "... fino all'ultima goccia" non è stata provata ma ci fidiamo. *8)

Qui di seguito riporto fedelmente i commenti dei tester così che possiate avere uno spaccato delle impressioni che hanno maturato durante il suo utilizzo.

Colla21ALL
 
 
Andrea Cuccaro (WM)

Arrivato a casa ero curioso di provare questa nuova colla.
Come prima cosa ho provato ad incollare delle palline di tungsteno su degli ami e devo dire che la Colla 21 ha riposto molto bene. Un'ombra di colla, una pressione di una manciata di secondi (ve ne accorgete di quando reagisce in quanto percepirete un leggero calore dal tung), e le palline non ne hanno più voluto sapere di scollarsi. *8))

Una cosa che ho notato è quanto vera sia l'affermazione dei produttori di mettere poca colla onde evitare che il tempo di cristallizzazione aumenti sensibilmente.

L'ho provata anche per fissare il piombo sull'amo, l'ho provata per incollare quill & company sull'amo e devo dire che ha funzionato bene.
Sul tavolo dove c'erano due pezzi di foam adesso ce n'è uno solo!!
... in tutte le occasioni in cui riuscivo ad eliminare l'aria il prodotto reagiva bene, l' unica piccola delusione è stata sui nodi di chiusura o sugli hot spot in filanca, bhe, lì il tempo di reazione si allunga rispetto ad altri ciano acrilicati. 
Un paio di note: buono il beccuccio ma non disegnerei il pennellino, sarà anche perché sono abituato ad usarlo e riesco a dosare meglio il prodotto, e mi piacerebbe che avesse una base anti ribaltamento visto che l'assillo di chiuderla viene meno mi è capitato appoggiarla sul tavolo di costruzione e poi di urtarla aperta e farla cappottare.

Andrea

 

Antonio Napolitano (Flyaenne)

La colla cianoacrilica fa parte ormai del kit standard da fly tying ma non tutte le colle sono uguali e non sempre si adattano alle esigenze "pratiche" per la realizzazione degli artificiali.
Ho provato "Colla21" per realizzare alcune mosche ed i vantaggi che ho riscontrato non sono pochi.
Si tratta di una colla anaerobica (fa presa solo in assenza di aria), questo ci permette di modellare o posizionare con calma le parti da assembleare, ad esempio quando posizioniamo il filo di piombo sul gambo dell'amo per fare una ninfa o streamer, abbiamo il tempo di allargare le spire per poter fare penetrare bene la colla e solo quando le richiudiamo spingendole verso la bead, si asciuga e fa presa

L'ho trovata ottima anche per il fissaggio dei popper in foam , anche qui è importante avere il tempo per scegliere la giusta posizione del popper rispetto all'amo e di solito con le cianoacriliche piu classiche capita di dover fare le cose di fretta e di conseguenza rischiando di commettere errori.

Lo stesso vale per i caschetti o diver per rifinire la testa dei grossi streamer , ottima tenuta ma sopratutto ottima lavorabilità!

Dopo un periodo di utilizzo (quasi un mese) ho notato che la Colla21 non si secca nel tubetto (a differenza di altre colle)inoltre lo spillo incorporato sul tappo garantisce che il beccuccio sia sempre pulito e libero infatti ogni volta che avvitiamo il tappo per chiudere il tubetto, lo spillo si posiziona all'interno del foro del beccuccio da cui esce la colla, idea semplice e geniale.
Per quanto mi riguarda continuerò ad utilizzare questa colla visto che la trovo affidabile e pratica da utilizzare

Antonio

 

Walter Luzi (Wmangusta)

Io la sto usando da Vicenza e va bene , non saprei cosa scriverci intorno.
Ci provo.
Io di cianoacrilico ne ho sempre usato in quantità industriale, la cosa più importante è come è strutturata la confezione larghezza beccuccio profondità spillo interno, debbo dire che la confezione della Colla21 ha queste caratteristiche strutturali, la qualità della colla è ottima ed ho notato la sua integrità anche in acqua salata.

Saluti Walter

 

 

Remo Blasi (Unbreakablefly)

La colla21 è un adesivo cianoacrilato e la prima impressione è stata positiva verificando, aprendo il flacone, che era presente nel tappo lo spillo anti occlusione. Prima ancora di usarla nel fly tying, spinto dalle lamentele di mio figlio che aveva da tempo un giocattolo rotto, ho voluto saggiarne la validità riparandolo. Era un braccetto di plastica spezzato a metà, non in maniera scomposta, e pertanto era possibile accoppiare le due parti perfettamente come in origine. Beh, laddove altre colle cianoacriliche in situazioni analoghe avevano avuto difficoltà, "Colla21" ha reagito perfettamente. Notando poi come non seccasse subito (cosa importantissima) e informandomi ulteriormente, sono venuto a conoscenza del fatto che trattasi di colla di tipo anaerobico, cioè il suo utilizzo è da pensare dove è possibile privare di aria le superfici che andranno in contatto. Ho tenuto conto di questo presupposto nell'utilizzo durante la costruzione dei miei artificiali riscontrandone la medesima efficacia. Gli esempi possono essere svariati. Il primo che mi sovviene è fermare il piombo o una bead sul gambo dell'amo a patto di far aderire le parti a contatto per evitare il più possibile l''intrusione di aria (l'operazione spesso risulta non facilissima ma non certo impossibile). Il secondo è quello di cospargere delicatamente, con lo spillo di montaggio, il quill di pavone (ovviamente solo nella parte che andrà a contatto con l'amo) per effettuare il corpo, facendo ovviamente sempre attenzione a farlo aderire bene. In particolare in quest'ultima situazione ho potuto verificare una resa superiore alla media. Infine, in acqua non ha alcun cedimento pertanto posso dire test PASSED.

Remo

 

Alberto Galeazzo (Faina)

Ho provato "Colla 21" nella costruzione di alcuni streamer da luccio, per incollare occhietti, dubbing, filo di montaggio, tubetti plastici, e piume. Mi sono trovato bene, l'incollaggio è di quelli strong, come quelli di marche più blasonate. Due i vantaggi riscontrati: una volta messa una goccia su una delle due parti la colla non secca finché non si appoggia l'altra parte (la colla si solidifica, e quindi blocca, non appena le viene tolta l'aria). L'altro vantaggio è il costo veramente irrisorio rispetto alle altre marche in commercio.

Alberto

 

Gianfranco Baudone (GiBi)

Provata con molti materiali anche per costruzione streamer. Tiene su tutti , provata anche sul mylar, per i corpi degli streamer catalizzazione lunga ma ok. Per i filati e preferibile dopo averla spalmata fare comunque un nodo di chiusura perché senza nodo il più delle volte non tiene.

Gianfranco

 

Gabriele Gori (Gabriele)

Nella mia attività di bamboo rodmaker utilizzo la colla cianoacrilica principalmente per la finitura dei calcioli in legno dei porta mulinelli.
E’ un metodo che permette con facilità e rapidità di ottenere una buona finitura, lucida e resistente.
Permette anche, applicando più mani e carteggiando tra una e l’altra, di riempire piccole porosità del legno.

Dopo aver tornito il calciolo e carteggiato con carta grana 600-800 si applica la colla sul legno.

Colla21 5
 

e dopo aver avviato il tornio si spande utilizzando un pezzetto di carta, creando un sottile strato uniforme.

Colla21 6
 

Si aspetta che la colla abbia tirato e poi si carteggia.

A questo proposito ho notato che la Colla 21 va applicata in quantità veramente minima, altrimenti il tempo di presa si allunga a qualche minuto invece che pochi secondi.

Si ripete applicando tre o quattro mani ed alla fine si passa con una paglietta di acciaio molto sottile.

Colla21 7
 

Ed ecco il risultato finale che mi sembra comprovare che la Colla 21 è sicuramente indicata per questo impiego..

Colla21 8
Gabriele
 
A.A.V.V.

© PIPAM.it

PIPAM Shop ...

Novità - Go Fish

Go-Fish S.N.C. 


Tante NOVITA' !!!!

Leggi tutto...